thumbnail Ciao,

L'auto del presidente sarebbe stata accerchiata da alcuni sostenitori all'uscita dallo stadio e presa a calci e pugni. Intanto lo sponsor non rinnova il contratto.

Nonostante la vittoria conquistata contro la Sampdoria in casa Siena le acque sono molto agitate. Durante tutto il match la curva bianconera ha contestato duramente la società e a fine match il presidente Mezzaroma ha rivelato di essere stato aggredito mentre usciva con la sua auto, minacciando di vendere il club.

Come riportato su 'Tuttosport', la vittoria ottenuta contro la Sampdoria è stata macchiata da alcuni episodi poco piacevoli. Prima la rissa scoppiata a fine match in campo, che ha coinvolto un grande numero di persone sul rettangolo di gioco, poi l'aggressione al presidente Mezzaroma all'uscita dallo stadio. L'auto del proprietario del club sarebbe stata infatti accerchiata da una ventina di tifosi e presa a calci e pugni.

Lo stesso patron bianconero ha espresso il proprio malumore con un comunicato ufficiale sul sito della società: "Registro con grande amarezza e sdegno quanto accaduto a fine partita, quando nonostante una vittoria importantissima in pochi hanno pensato bene di esprimere in maniera pesantissima il loro dissenso nei miei confronti all'uscita dallo stadio. È una situazione che mi deprime profondamente e che alimenta un clima negativo che non aiuta a trovare una soluzione ai problemi del Siena. A questo punto, l'episodio violento mi costringe a valutare per quale ragione il calcio possa continuare a esistere a Siena".

Come se non bastasse, a complicare le cose è arrivata anche la notizia che lo sponsor non rinnoverà il contratto: "La Banca Monte dei Paschi non rinnoverà la sponsorizzazione che scadrà a giugno. A Siena ci sono stati tanti presidenti e società negli ultimi anni, io non voglio essere l’unico a rimanere con il cerino in mano. Se ci sono compratori seri sono disposto a vendere la società".

Il contratto attuale con la Banca Monte dei Paschi fa affluire nelle casse della società senese 8 milioni di euro. Se il rapporto dovesse realmente interrompersi, le ripercussioni sul bilancio potrebbero farsi decisamente preoccupanti, considerando anche il fatto che, in caso di retrocessione in Serie B, gli introiti televisivi sarebbero notevolmente minori.

Sullo stesso argomento