thumbnail Ciao,

Il tecnico granata difende i suoi uomini e spiega: "Questa squadra, nonostante diverse problematiche, ha vinto l'anno scorso il campionato di B e sta facendo bene anche adesso".

Orgoglio Torino, dov'eri finito? Giampiero Ventura scalda i cuori granata e, alla vigilia della trasferta di Pescara, si mostra fiducioso in vista del prosieguo di stagione, sottolineando quanto di buono fatto fino ad oggi.

"Continuo a ripetere che questa è una squadra, che nonostante diverse problematiche, ha vinto l'anno scorso il campionato e sta facendo molto bene anche in questa stagione: non posso che essere soddisfatto.  A fine partita ho detto che ero orgoglioso di questo gruppo e lo ribadisco. Ora il nostro obiettivo deve essere quello di star bene dal punto di vista fisico e mentale"- dichiara un sereno Ventura.

Quindi il tecnico granata si sofferma sulle condizioni del nuovo acquisto Barreto: "Credo che non abbia ancora i novanta minuti, ma è in grado di giocare. E' una partita che ben si adatta alle sue caratteristiche, quindi penso che una parte del match dovrebbe giocarla. Non so ancora se inizierà da titolare o subentrerà a partita in corso. Stiamo facendo delle valutazioni anche in base alle condizioni degli altri, tra i quali Santana che è fermo da un mese. Si giocherà su ritmi elevati e dunque dovremo fare valutazioni sia tecnico-tattiche, che fisiche".

Poi Ventura analizza gli avversari di domani: "Il Pescara è una squadra ostica, che ha vinto a Firenze e Catania. Hanno trovato un modo di stare in campo e una convinzione che li hanno rilanciati dopo l'arrivo di Bergodi.  Dopo le prime partite sembrava fosse tra i principali indiziati per retrocedere, poi si è ripresa alla grande. Domani sarà una sfida delicata".

Infine si chiude lanciando un occhio al mercato: " Un paio di partenze dovrebbero esserci perchè abbiamo alcuni elementi che hanno poco spazio e che in futuro potranno essere molto importanti per il Toro, è giusto che vadano a giocare per crescere ulteriormente e tornare ancora più forti e maturi. Questo rientra nel discorso della programmazione e della crescita graduale. Acquisti? Chi eventualemente arriverà dovrà essere più forte di chi c'è ora o arrivare qui in un discorso di prospettiva".

Sullo stesso argomento