thumbnail Ciao,

"Speriamo che la sua situazione si risolva presto" dice il tecnico dei veronesi. Il ds Sartori: "La trattativa col Palermo è in fase di stallo, c'è qualche problema".

La brusca interruzione della trattativa con il Palermo e il richiamo all'ordine di ieri hanno amplificato la tensione tra il Chievo e Stefano Sorrentino. Tra la società veronese e il suo numero 1 c'è aria di crisi. Sull'argomento si esprime anche l'allenatore gialloblu, Eugenio Corini, visibilmente infastidito dal comportamento dell'ex torinista.

"Per me Sorrentino ha commesso una caz..ta non presentandosi agli allenamenti - dichiara - Il suo atteggiamento non ha fatto altro che irrigidire le posizioni. La sua situazione ora va accantonata, e spero che si giunga presto a una soluzione definitiva".

Domenica c'è il Parma al Bentegodi: occasione buona per distanziare ulteriormente la zona che scotta. Il problema è che all'appello mancano sette giocatori: Frey, Dramé, Hetemaj, Cesar e Luciano. "Speriamo di recuperare almeno Guana e Rigoni" continua Corini.

"Abbiamo molti problemi di infortuni - dice ancora il tecnico clivense - ma sono sicuro che chi scenderà in campo domenica avrà uno spirito battagliero. Spero che i tifosi ci sostengano anche nei momenti di difficoltà".

Della situazione di Sorrentino parla anche il ds gialloblu Giovanni Sartori: "Al momento la trattativa col Palermo è in fase di stallo - spiega a 'Sportitalia' - Ci sono dei problemi sia a livello economico che per quanto riguarda le contropartite da inserire".

Sullo stesso argomento