thumbnail Ciao,

In molti prospettavano a Destro una lunga carriera all'Inter: "Hanno deciso che era meglio che facessi un po' di esperienza altrove. Sono rimasto deluso".

E' stato uno dei grandi protagonisti del calciomercato estivo alla fine, dopo tante voci, è approdato alla Roma. I primi mesi giallorossi di Mattia Destro non sono stati dei più semplici, l'ex attaccante del Siena però, nelle ultime settimane ha iniziato a trovare molto più spazio.

Destro, intervistato ai microfoni di Sky, ha spiegato perchè ha scelto proprio la capitale: "Sapevo che la Roma era una squadra forte e questo anche perchè ha tanti attaccanti di grande valore come Totti, Lamela, Osvaldo e Lopez. Sapevo di avere dei compagni di reparto molto forti e io mi sono sempre messo a disposizione del mister lavorando duramente. Sono un giocatore che ama conquistarsi il suo posto, poi certo è l'allenatore a fare le sue scelte".

A Roma ha trovato un mito come Totti: "Tutti conoscono le sue qualità, incontrarlo non è mai normale vista la sua storia. La cosa che mi ha impressionato di più di lui è la sua personalità: è sempre gentilissimo, è disponibile e si mette a disposizione dei compagni".

Zeman non sempre gli ha riservato grande spazio: "Sto imparando tanto da lui. e' un allenatore che gioca sempre all'attacco, ti arrivano tanti palloni e con i suoi schemi hai molte occasioni per far goal. Gli allenamenti sono duri però in campo non ci stanchiamo mai, siamo sempre in ottime condizioni".

In molti prospettavano a Destro una lunga carriera all'Inter: "Hanno deciso che era meglio che facessi un po' di esperienza altrove. Da un punto di vista sono stato contento, dall'altro sono rimasto deluso perchè ho pensato che la società nella quale ero cresciuto non credesse in me".

Infine un accenno al suo sogno di partecipare ai prossimi Mondiali: "Ho due anni a disposizione per impegnarmi al massimo e per migliorare il più possibile. Il Mondiale è un sogno per tutti".

Sullo stesso argomento