thumbnail Ciao,

Guidolin nella tana di Madama, la sua Udinese non vuole fermarsi sul più bello: "I ragazzi sanno quanto ci tengo, la Juventus è la più forte del campionato"

Conferenza stampa di vigilia per il tecnico friulano: problemi per Di Natale, che potrebbe non disputare tutti i novanta minuti. Guidolin vuole festeggiare le 500 panchine.

L'Udinese non poteva cominciare il 2013 nel migliore dei modi. Vittorie consecutive contro Fiorentina e Inter, sei punti conquistati e zona Europa League nuovamente alla portata di mano. Francesco Guidolin vuole proseguire tale striscia, ma per farlo dovrà fermare la Juventus.

Madama in difficoltà, reduce da un solo punto conquistato nelle ultime due gare. In difficoltà? Non proprio.
"E' la squadra più forte e completa del campionato. Ho visto la partita contro la Sampdoria, se la rigiocano altre 10 volte non finisce così, anche se i blucerchiati hanno giocato benissimo".

Un calo può capitare, come dichiara il tecnico friulano in conferenza: "I problemi prima o poi li hanno tutti, ma sono convinto che per noi sarà una partita difficile. Noi puntiamo comunque a fare una grande partita. Poi sarà il campo a dire le cose. Io comunque guardo in casa mia".

Le condizioni meteorologiche non preoccupano: "E' un discorso che tralasciamo. Vedremo cosa succederà, ma credo che siano attrezzati per qualsiasi tipo di meteo. Lo scorso anno si è giocato ugualmente".

Sarà difficile, ma Guidolin sa come fermare Conte: "Con le qualità al massimo, bisognerà stare più alti possibile per non farci schiacciare nella nostra metà campo, cosa che la Juve sa fare. Dovremo fare attenzione a tutto quello che fanno, perché loro preparano tutto alla perfezione".

Di Natale vuole nuovi record, il tecnico festeggiare alla grande le 500 panchina: "Non sono sicuro adesso della disponibilità di Totò per i 90 minuti, non ha ancora recuperato tutte le energie. Domani vedremo. Un regalo per me? Martedì sera festeggerò con loro e con tutte le persone dell'Udinese.

Se non fossi venuto a Udine avrei già smesso. Con le soddisfazioni che siamo riusciti a toglierci, hanno sicuramente prolungato la mia permanenza su una panchina. Sanno che ci tengo a questa partita, spero di festeggiare anche nello spogliatoio domani sera".

Sullo stesso argomento