thumbnail Ciao,

Il presidente si è detto ovviamente soddisfatto, ringraziamenti all'avvocato Grassani. Donadel e Lavezzi danno il bentornato a Cannavaro e Grava.

Ha voluto essere presente ad ogni costo, ha avuto ragione. Patron Aurelio De Laurentiis può festeggiare l'assoluzione dei suoi due tesserqti Paolo Cannavaro e Gianluca Grava, oltre alla restituzione dei due punti in classifica che proiettano il Napoli al secondo posto.

"Se è stata decisiva la mia presenza? No, è stato bravissimo l'avvocato Grassani. Sono molto contento, non è una vittoria solo del Calcio Napoli, ma è una vittoria di tutto il calcio italiano"
le parole del numero uno partenopeo ai microfoni di 'Rai Uno'.

Servono interventi per il giro di Scommesse: "Ssfugge ai controlli delle polizie di tutto il mondo. Chi scommette e chi gestisce le scommesse sa di non dover temere pene severe. I paesi europei ora devono creare un pool tra governi per combattere le scommesse, il cancro dello sport".

Si parla di calciomercato: "Meglio così, non prenderemo più nessuno. Non mi piace comprare giocatori a gennaio. Per Cavani mi hanno già offerto 55 milioni di euro, e ho detto di no. Mi serve lui, non i soldi".

Twitter è oramai diventato lo strumento per esporre i propri pensieri al mondo. Tra i suoi utilizzatori continui anche l'ex azzurro Ezequiel Lavezzi: "Un grande abbraccio a Paolo e Gianlu, bentornati". Avrà lasciato la Campania e l'Italia, ma il ricordo è vivo.

Breve messaggio internauta anche per Marco Donadel: "+2, felicità e giustizia. Cannavaro e Grava numeri uno". Il popolo partenopeo esulta, così come i suoi attuali ed ex giocatori. Ora il campionato sarà ancora più avvincente con tre squadre in tre punti.

Sullo stesso argomento