thumbnail Ciao,

Il tecnico azzurro giudica con serenità il momento di flessione della capolista e glissa sul mercato. La stagione, dice, è ancora lunga e bisogna rimanere concentrati...

La Juventus non ha iniziato molto bene il 2013, rimediando un punto in due partite, ma Walter Mazzarri preferisce non pensarci. Meglio concentrarsi soltanto sul Napoli, anche perchè certi momenti di flessione, a suo dire, possono accadere a tutti.

"Il campionato è ancora lungo, capitano periodi meno brillanti, come è successo a noi sta capitando anche alla Juve - le parole del tecnico azzurro, a margine di un evento benefico, ai microfoni di 'Sky' - Il cammino è difficile e bisogna sempre stare attenti e concentrati. Questo torneo dimostra ancora una volta di essere più livellato degli anni precedenti".

La squadra, assicura Mazzarri, darà il massimo sia in campionato che in Europa League: "Essendo usciti dalla Coppa Italia, abbiamo un motivo in più per dare tutto quello che possiamo nelle altre due competizioni, non faremo preferenze. Siamo contenti di quello che stiamo facendo, vogliamo continuare su questa strada".

In tema di mercato, invece, bocche cucite. E a chi gli faceva il nome di Rolando del Porto come possibile rinforzo difensivo, Mazzarri ha replicato così: "Non funziona il collegamento...". Per la serie, inutile punzecchiarlo sul nome del potenziale vice Cannavaro.

Sullo stesso argomento