thumbnail Ciao,

Il centrocampista brasiliano, al momento del cambio nel match di ieri, ha sputato a terra in direzione dell'allenatore, protestando poi verbalmente con il secondo Cangelosi.

Per la Roma il 2013 è iniziato come peggio non si poteva. Sconfitta al San Paolo e sconfitta al Massimino, contro un Catania che ha dimostrato di essere molto più in palla. Tra i più nervosi della formazione giallorossa, il brasiliano Marquinho, che ieri, al momento del cambio, ha addirittura sputato a terra, in direzione di mister Zeman.

"Mi sono fatto un c... così e questo mi toglie", avrebbe detto il giocatore, come riferito dal 'Corriere dello Sport', al secondo dell'allenatore, Cangelosi, prima di una serie di epiteti irriferibili nella sua lingua madre. Tra l'altro, Zeman, a fine gara, non aveva nascosto il suo disappunto per la prova dello stesso Marquinho.

"Non avendo i movimenti dell’attaccante esterno non ha mai messo piede in area", ha spiegato il boemo, che ha inserito Dodò al posto del connazionale, quando mancavano venti minuti al termine. Una mossa rivelatasi inutile, visto che i giallorossi non sono riusciti a raddrizzare il match.

La pazienza della tifoseria, intanto, sembra esaurita. "Tutti via se ne devono andare", hanno tuonato i sostenitori, letteralmente inferociti, al seguito della squadra nella trasferta siciliana. Squadra che è arrivata all'aeroporto locale da un ingresso secondario, scortata dalle forze dell'ordine. Un pessimo inizio d'anno, non c'è che dire.

Sullo stesso argomento