thumbnail Ciao,

Il centrocampista parla del momento che sta vivendo la squadra e sulla sua posizione in campo ammette: "Quando troviamo squadre chiuse preferisco giocare da regista".

L'occasione fallita di accorciare sulla Fiorentina e scavalcare la Roma non abbatte Riccardo Montolivo, che dopo il pari ottenuto dal Milan contro la Sampdoria indica la strada per tornare la rincorsa verso la zona Europa della compagine rossonera.

"Ci crediamo sempre fino alla fine, finchè la matematica non ci nega di sperare, però dobbiamo continuare così, fare buoni risultati ad iniziare dalla prossima in cui ci aspetta il Bologna in casa - ha detto a 'Sky' nel post partita - Al di là delle altre squadre dobbiamo pensare a noi stessi, risolvere i nostri problemi, che abbiamo altrimenti non saremmo in questa posizione di classifica, e provarci".

Montolivo ha iniziato la gara da mezz'ala, per poi passare a fare il 'play' basso dopo l'infortunio di Ambrosini: "Quando troviamo squadre che si chiudono bene come la Samp forse è meglio giocare lì, dove posso toccare più palloni ed entrare più nel vivo del gioco. E’ un ruolo che ho ricoperto sia con Rossi che con Mihailovic alla Fiorentina, penso di poterlo fare anche qui lavorando per farlo al meglio. Sono nel pieno della maturità calcistica e spero di poter dare il mio contributo alla squadra per raggiungere le posizioni di vertice anche se adesso sono piuttosto lontane".

Sullo stesso argomento