thumbnail Ciao,

Il tecnico dei rossoneri accetta il punto di Marassi: "Abbiamo concesso poco senza subire goal. El Shaarawy? L'ho sostituito perchè non era in serata".

Il Milan rallenta la propria corsa verso la risalita, ma Massimiliano Allegri accetta con serenità il punto ottenuto contro la Sampdoria. A detta del tecnico, ciò che in questo momento manca ai rossoneri è la cattiveria necessaria per poter far male, ma nel complesso il bicchiere viene visto mezzo pieno.

"La squadra ha fatto una buona partita - ha detto Allegri a 'Mediaset Premium' - Nella ripresa temevo che potessimo calare per le fatiche di Coppa Italia e invece abbiamo spinto mettendo in difficoltà la Sampdoria.- Potevamo essere più lucidi negli ultimi 30 metri, ma conta il fatto che siamo stati ordinati e non abbiamo preso goal".

Quando si parla dei singoli, tra cui spicca il sostituito El Shaarawy, l'allenatore afferma: "Stephan oggi non era in serata e ho voluto cambiarlo, ha segnato un sacco di reti in questa prima metà di stagione spendendo tante energie, stavolta non era sereno ed è stato meglio farlo uscire. Niang? Sono contento. Bojan? Rende meglio con un centravanti vicino, ma Pazzini era squalificato e ho scelto lui. Abate? Nessun legame col mercato, è stata una scelta tecnica perchè non era al meglio".

La poca incisività del Milan non preoccupa Allegri, che però ammette: "In questo momento dobbiamo giocare in maniera ordinata perchè abbiamo tanti giovani in campo e quando manca la giusta malizia vincere diventa più difficile. Ma queste sono doti che acquisiremo soltanto giocando partita dopo partita. Sono sereno perchè abbiamo fatto 24 punti in 12 partite e siamo a -1 dalla Roma e a -4 dalla Fiorentina, prima giocavamo meno bene mentre ora siamo migliorati ma vincere non è semplice anche perchè davanti troviamo ottime squadre come la Samp di stasera".

Sullo stesso argomento