thumbnail Ciao,

La Roma cade ancora, Zeman difende le proprie scelte e contrattacca: "De Rossi? Non gioca chi guadagna di più... Nella ripresa troppo confusionari"

Il tecnico giallorosso analizza il ko di Catania e spiega: "Dovevamo chiudere la gara nel primo tempo, ci vuole più convinzione. Destro? Crea e sbaglia molto".

La Roma cade anche a Catania e vede complicarsi maledettamente la corsa per il terzo posto. Il tecnico Zeman a fine match ha analizzato la gara ai microfoni di 'Mediaset Premium', difendendo le proprie scelte di formazione.

"Era una partita da chiudere nel primo tempo, tranne l'azione del goal del Catania abbiamo controllato bene anche la seconda frazione, anche se siamo stati un po' confusionari"- dichiara Zeman.

Quindi il boemo continua: "Non siamo riusciti a fare bene la fase di realizzazione, abbiamo costruito diverse occasioni ma il Catania ci ha puniti. Ci vuole più convinzione, più voglia di vincere, nella seconda frazione ci siamo bloccati giocando individualmente".

Poi Zeman si sofferma sulle condizioni di Totti, bloccatosi nella fase di riscaldamento: "Ha avuto un problema muscolare, spero che mercoledì possa essere già di ritorno". E analizza il difficile momento vissuto da Destro: "Costruisce diverse palle goal, ma per adesso le sbaglia".

Infine il boemo spiega l'esclusione di De Rossi: "Scelgo in base alle partite, oggi ho messo dentro Tachtsidis per costruire qualcosa di più, e penso che abbia fatto abbastanza bene il suo ruolo. Non guardo quanto guadagna un giocatore per mandarlo in campo, ma guardo quanto può servire alla squadra. E oggi, secondo me, serviva più Tachtsidis. La bravura si dimostra in campo, non con lo stipendio”.

Sullo stesso argomento