thumbnail Ciao,

La vittoria contro l'Inter ha riacceso le speranze europee per i tifosi friulani, Guidolin pensa solo alla salvezza: "Possiamo però cambaire obiettivo dopo i 40 punti".

Dopo la grandiosa vittoria contro l'Inter, l'Udinese vuole ripetere il colpaccio anche contro la Fiorentina, altra big del campionato 2012/2013, quest'utlima tra le squadre meglio messe in campo durante la prima parte di stagione.

Lo sa bene mister Francesco Guidolin. Che di certo non si fida della sconfitta subita dai viola nell'ultima giornata: "I viola non sono in flessione. Contro il Pescara ho visto una squadra scintillante per più di 50 minuti. Dobbiamo avere massimo rispetto per questa squadra arrabbiata che ha perso immeritatamente e che vuole ritrovare il piglio giusto".

In conferenza stampa l'ex Vicenza è un fiume di elogi: "Non dimentichiamoci che stiamo parlando della rivelazione del campionato. Onestamente preferivo vederli vincere contro il Pescara".

I tifosi friulani sognano l'ennesima qualificazione europea consecutiva: "Serve una media punti superiore rispetto a quella di un anno fa, ma al momento questo non è un problema che ci riguarda. Noi pensiamo a raggiungere i 40 punti, poi, una volta tagliato questo traguardo, possiamo anche cambiare obiettivo. Abbiamo già dimostrato di saperlo fare in passato".

Il sito ufficiale bianconero riporta l'aneddoto sul mancato passaggio di Guidolin alla Fiorentina, al pensiero riaffiora il dispiacere: "Sì, perché ormai sembrava fatta. Non nutro nessun risentimento verso la società gigliata, ma solo rispetto. Nessuno mi aveva promesso niente e ora è acqua passata. Sono stati lungimiranti nella scelta di Prandelli perché hanno aperto un ciclo lunghissimo".

 

Sullo stesso argomento