thumbnail Ciao,

Il giovane attaccante francese, protagonista contro la Juventus: "Se fossi riuscito a segnare ieri sarebbe stato meglio ma la prossima volta speriamo di buttarla dentro".

E' entrato in campo col piglio giusto, tant'è che Allegri, che lo considera un talento dalle grandissime potenzialità, sta valutando di lanciarlo dall'inizio contro la Sampdoria: Mbaye Niang è una delle note positive per il Milan nella sconfitta di Torino in Coppa Italia contro la Juventus.

Il giovane attaccante francese, intervistato da 'Milan Channel', torna sul ko dello Juventus Stadium: "Tutta la squadra ha giocato bene contro una grande squadra come la Juventus, che è molto forte. Dispiace per il risultato. Avremmo meritato qualcosa di più. Ho sbagliato sul colpo di testa mentre Bakaye ha tirato bene. Manca efficacia sotto porta ma speriamo che la prossima volta il pallone vada dentro".

A segno ancora una volta il suo amico El Shaarawy: “Sta facendo bene e anche ieri ha fatto un goal importante. Io devo farmi trovare pronto quando il mister mi chiama in causa. Se fossi riuscito a segnare ieri sarebbe stato meglio ma la prossima volta speriamo di buttarla dentro".

Niang ha parlato poi del suo feeling con Allegri: "Abbiamo un bel rapporto. Mi parla tanto in allenamento e mi dice dove devo migliorare. Io lavoro sodo e devo continuare così per poi giocare di più. A me non importa se gioco con la Juventus o con il Barcellona, io voglio fare sempre di più. Essere aggressivo sotto porta per fare goal e dimostrare di essere forte".

Il Milan crede molto nel giovane francese, come dimostra il rinnovo del contratto arrivato a pochi mesi di distanza dal suo arrivo in Italia: "Posso dire che è stato un bel regalo per i miei 18 anni e ringrazio la società. Per me è importante lavorare bene. I compagni si fidano di me e speriamo di giocare di più per far bene per la squadra. Il mio desiderio? Che la squadra arrivi terza in campionato”.

Sullo stesso argomento