thumbnail Ciao,

Amauri spera di giocare titolare: "Tutti i giocatori vogliono sempre scendere in campo, è normale. Il giorno che accetterò la panchina vuol dire che mi devo fermare".

Quella che andrà in scena al Tardini domenica prossima, non sarà una partita come tutte le altre per Amauri. L'attaccante italo-brasiliano infatti, sfiderà con il suo Parma quella Juventus con la quale si è lasciato in modo tutt'altro che amichevole.

Amauri, intervistato ai microfoni di Sky, non ha nascosto la sua attesa per questa gara: "Sarà una partita particolare contro la prima della classe, per questo ci sarà un entusiasmo particolare. Io poi sono un ex della gara e cercherò di fare un goal. Una vittoria per noi sarebbe molto importante".

L'attaccante del Parma, ha spiegato qual è stato il suo rapporto con la compagine bianconera: "Sono stato felicissimo di indossare quella maglia, adesso però sono un avversario e proverò a far goal. Non ho rimpianti per come sono andate le cose, le storie possono anche finire, la vita va avanti lo stesso".

Amauri spera di giocare titolare: "Tutti i giocatori vogliono sempre scendere in campo, è normale. Il giorno che accetterò la panchina vuol dire che è arrivato il momento che mi devo fermare".

Sullo stesso argomento