thumbnail Ciao,

L'infermeria piena preoccupa il tecnico bianconero che, per evitare altri inconvenienti, è ricorso ad un durissimo richiamo di preparazione.

La lunga caccia è finita, l'anti-Juventus è stata trovata. No, non stiamo parlando della Lazio che vola solo cinque punti dietro la truppa bianconera. La Vecchia Signora ha scovato il suo avversario più temibile proprio tra le mura del centro sportivo di Vinovo, e si chiama infermeria.

Se non fossero bastati i lunghi stop di Bendtner, Pepe e Chiellini, ora ci si mettono anche i fastidiosi acciacchi occorsi a Marchisio e Vucinic a complicare la cavalcata bianconera verso il bis tricolore. Conte ha subito drizzato le antenne e, per evitare nuovi spiacevoli inconvenienti, durante le festività natalizie ha effettuato un durissimo richiamo di preparazione, con il forte rischio di apparire imballati alla ripresa del campionato. Cosa peraltro puntualmente accaduta domenica pomeriggio nel match contro la Sampdoria.

Il tecnico poi, con l'aiuto del duo Marotta-Paratici, sonda con estrema attenzione anche le piste del mercato, specie per quel che concerne il reparto offensivo bianconero. Il pesante ko di Bendtner, che terrà il danese lontano dai campi fino ad aprile, e il fastidio alla caviglia accusato da Vucinic, rendono necessario un intervento immediato.

Il tecnico salentino spera poi di poter al più presto riavere a disposizione anche quel Simone Pepe, assoluto protagonista nella trionfale cavalcata della scorsa stagione, desaparecido in questo muscolarmente travagliato avvio di stagione. La visita dal luminare tedesco Hans-Wilhelm Müller-Wohlfahrt, a cui si è sottoposto l'esterno in compagnia di Chiellini, sembra aver dato esito positivo. Il rientro in gruppo forse è davvero vicino.





Sullo stesso argomento