thumbnail Ciao,

L'ad dei ducali rivela inoltre le carte del mercato parmense: "cambieremo poco, ci serve solo un terzino sinistro", e contro la Juventus "faremo un grande match, ne sono sicuro".

Al giro di boa il Parma può godersi l’eccellente ottava piazza in classifica, e l’ad Pietro Leonardi – sulle pagine della ‘Gazzetta di Parma’ – traccia un reso conto del girone d’andata e finisce per parlare di calciomercato sul cui fronte la società ducale è comunque molto attiva.

Il bilancio non può che essere positivo: ma non solo per i 29 punti, primato dell’era-Ghirardi, ma soprattutto per i progetto tecnico" ha dichiarato il dirigente crociato. "Donadoni è un tecnico preparatissimo ma anche molto ‘aziendale’, sa guardare la squadra in ottica futura e contemporaneamente farle esprimere un gioco propositivo.”

Poi il mercato. "In estate abbiamo fatto cassa con le cessioni di Borini e Giovinco, e abbiamo reinvestito in calciatori giovani e in Amauri per il settore offensivo, adesso la squadra gira e sarebbe controproducente cambiare.

Ma abbiamo un buco in basso a sinistra: Gobbi ha un rendimento straordinario, e dobbiamo trovargli un’alternativa. In uscita, domenica abbiamo valutato un’offerta dello Stoccarda per Belfodil, ma era una proposta che poteva andare bene solo per un primavera, li ho ringraziati comunque
”.

Infine sulla sfida contro la Juventus. "Affrontare una squadra reduce da una sconfitta è sempre meglio: l’autostima viene meno e noi abbiamo modo di sfruttare queste insicurezze, se conosco bene questo gruppo posso assicurarvi che domenica il parma farà una gran partita, non ne ho dubbi”.

Sullo stesso argomento