thumbnail Ciao,

Il tecnico dei ducali in conferenza stampa: "Contro il Palermo abbiamo vinto perchè abbiamo fatto due goal e loro uno, non è stato un risultato dettato dalla fortuna"

Roberto Donadoni torna sulla sofferta vittoria del Parma contro il Palermo nel turno dell'Epifania. Un risultato che ha permesso ai gialloblù di portare a tre la striscia di vittorie consecutive in campionato e di far registare  il record di punti dell'era Ghirardi al termine del girone d'andata.

"E' stato un risultato importantissimo -
ha ammesso il tecnico dei ducali in conferenza stampa - in una partita con tante imprecisioni figlie un pò di quella mancanza di attenzione che è fondamentale per fare la differenza. C'è stata troppa superficialità e questo non ci ha consentito in diverse situazioni allettanti di sfruttare queste occasioni. Se vogliamo questo è stato l'errore, contro un avversario che ci ha creato difficoltà ma che non ci ha impensierito con grandi situazioni pericolose".

Guai però a parlare di vittoria frutto della fortuna: "Il Parma ha vinto perchè ha fatto 2 goal e il Palermo ne ha fatto uno. Non mi sembra ci sia stato nell'andamento della gara qualcosa che si possa definire fortunato. Ci sono state situazioni in cui il Palermo poteva farci goal ma anche il Parma ne ha avute numerose in cui però non è stato fatto il passaggio finale giusto o la scelta non èstata adeguata. Ma non è stata una partita fortunata. Abbiamo fatto gol al 93? Così come altre volte lo abbiamo subito, rientra in una casistica normale".

Adesso il Parma è atteso da una sfida delicatissima contro una Juventus in cerca di riscatto dopo il ko contro la Sampdoria: "Noi dobbiamo affrontarla comunque. Ci interessa poco quello che ha fatto la Juve domenica, ci deve interessare di più invece il nostro modo di affrontarla. Questo perché se non la affronteremo al massimo delle nostre possibilità allora sarà una partita proibitiva".

Sullo stesso argomento