thumbnail Ciao,

Qualcuno aveva ipotizzato una possibile esclusione 'punitiva' del cileno, anche alla luce dell'ingresso di Giaccherini a partita in corso, ma il tecnico fa muro.

E' un Antonio Conte davvero arrabbiato quello che si presenta davanti a microfoni e taccuini al termine del match clamorosamente perso dalla sua Juventus contro la Sampdoria.

E la furia del tecnico bianconero si abbatte non solo sull'arbitro, reo a suo dire di non aver concesso due rigori per presunti falli su Matri e Bonucci, ma anche sui suoi giocatori, per i quali si preannuncia una settimana non facile in quel di Vinovo...

"Inutile nasconderlo: c'è delusione e amarezza, dovevamo vincere. A me fa sempre male perdere, figuratevi così. Non è stata una partita che ricorderemo volentieri: questi novanta minuti ci devono fare riflettere. L'unica cosa positiva e che la battuta d'arresto ci può aiutare a crescere.

Siamo giovani e io la considero un ulteriore processo di crescita. Dobbiamo analizzare la situazione e capire il motivo per cui certe cose sono successe. E adesso? Dobbiamo tornare a zappare la terra per riprendere a vincere. Non c'è tempo da perdere...".

In casa bianconera, alla luce anche dell'infortunio di Marchisio, tiene banco il 'caso Vidal': secondo quanto riferisce la 'Gazzetta dello Sport', qualcuno avrebbe ipotizzato una possibile esclusione 'punitiva' per il cileno, con annessi sospetti di una vacanza natalizia all'insegna degli eccessi. Una ipotesi resa ulteriormente vivida dal fatto che nel secondo tempo Conte abbia inserito Giaccherini e non Vidal.

A spazzare tutte le voci ci pensa lo stesso tecnico bianconero, anche in questo caso a muso duro: "Scelta tecnica, ho pensato anche alla gara di mercoledì con il Milan. Perchè Giaccherini? A quel punto della gara mi serviva uno bravo nell'uno contro uno. Vidal ci dà peso, personalità e intensità come nessuno, ma nell'uno contro uno è meglio Giaccherini, e io avevo bisogno di creare superiorità numerica negli ultimi metri. E comunque in mezzo al campo abbiamo molta gente di valore".

Sullo stesso argomento