thumbnail Ciao,

Il patron dei friulani non risparmia una frecciata al tecnico nerazzurro, gli fa eco Guidolin: "Non sono come chi prima delle interviste si informa sugli episodi dubbi...".

Il 'post' Udinese-Inter è un fiume di polemiche e botta e risposta. Dopo le lamentele di Andrea Stramaccioni per alcune decisioni arbitrali (su tutte il mancato rigore per fallo di Domizzi su Palacio), il patron friulano Gianpaolo Pozzo non risparmia frecciate al tecnico nerazzurro.

"L’arbitro mi sembra che abbia perdonato qualche ammonizione all’Inter. Io parlerei più che altro di giornata sbagliata dell’Inter: loro sono un’ottima squadra, ha giocato bene, e Stramaccioni è un ottimo allenatore. Ma se si perde in queste cose significa che deve maturare. Sul rigore si metta gli occhiali", il pensiero del presidente riportato da 'Tuttosport'.

Pozzo ha poi speso parole al 'miele' nei confronti di un Di Natale sempre più super, rivelando: "Sono pronto a rinnovargli il contratto ancora per un anno, non ho dubbi sulle sue qualità, potrà giocare a Udine finché vorrà. Può tranquillamente raggiungere quota 200 goal, perché sta bene".

Sulla stessa lunghezza d'onda del patron, intanto, anche Francesco Guidolin non le manda a dire a 'Strama': "Io non faccio parte di quegli allenatori che prima di venire in conferenza stampa si informano sugli episodi dubbi", questa la stoccata dell'allenatore bianconero nei confronti del giovane collega.

Sullo stesso argomento