thumbnail Ciao,

Il centravanti italo-brasiliano ha espresso tutta la propria soddisfazione per la rete siglata in pieno recupero contro il Palermo: "Il mio goal è stato un segnale importante".

Amauri regala la vittoria al Parma in pieno recupero e punisce oltremodo il Palermo, club che l'ha lanciato definitivamente nel calcio che conta.

L'attaccante italo-brasiliano, al termine del match contro i rosanero, non ha nascosto tutta la propria soddisfazione per la rete siglata nella gara di questo pomeriggio: "Sono contento di essere tornato al goal, è un segnale importante. Forse non eravamo in palla come al solito, ma abbiamo fatto capire di essere compatti anche nei momenti di difficoltà".

Quindi Amauri si sofferma sulla forte concorrenza e spiega: "Diciamo che gli attaccanti bravi nel Parma ci sono, poi il mister fa le scelte che ritiene maggiormente opportune. Ma chi non gioca da titolare quando entra deve dare il proprio contributo, anche se è chiaro che non fa piacere non partire come titolare".

La punta ducale si proietta poi sul match in programma tra una settimana contro la Juventus, altra sua ex squadra: "Speriamo di poter giocare bene anche contro la Juventus. Ho visto che i tifosi hanno esultato molto per il goal della Sampdoria contro i bianconeri, ma sono gemellati, è normale".

Infine Amauri giura amore eterno ai colori gialloblù e dichiara: "Le valigie le ho fatte per tanto tempo, sto bene al Parma e non voglio andare da nessuna parte. Ringrazierò sempre la società dell'opportunità che mi ha dato un'altra volta, spero di poterla ripagare con goal pesanti come quello di oggi. Al mio girone di andata do un 6, so che posso e devo migliorare".

Sullo stesso argomento