thumbnail Ciao,

La Lazio vola, Petkovic se la gode e sottolinea: "Vittoria sofferta, possiamo fare grandi cose. Rigore? Il contatto c'è..."

Il tecnico biancoceleste analizza la sofferta vittoria contro il Cagliari e ammette: "Oggi era importante solo vincere, il successo di stasera è fondamentale".

La Lazio batte il Cagliari per 2-1 nel finale e si porta momentaneamente a -5 dalla Juventus capolista. Il tecnico biancoceleste, Vladimir Petkovic, a fine gara ha commentato il match ai microfoni di 'Sky Sport'.

"Siamo stati meno brillanti del solito, ma abbiamo dimostrato un bel carattere anche dopo lo svantaggio, la squadra c'è e crede nelle proprie potenzialità riuscendo anche a rimontare lo svantaggio come accaduto questa sera". - sottolinea Petkovic.

Quindi il tecnico prosegue: "Siamo riusciti a tornare sui nostri livelli dopo la pausa, che non è mai facile, sia a livello fisico sia a livello mentale. Oggi era importante vincere e partire col piede giusto nel nuovo anno". Petkovic si sofferma poi sul dubbio rigore concesso alla Lazio nel finale: "Dal campo non ho visto niente a parte il pallone che finisce oltre la traversa. Il contatto c'è e avviene quando il pallone è ancora in campo".

Il mister biancoceleste guarda avanti e in prospettiva spiega: "Ogni squadra ha certe qualità e non invidio nessuno. Noi abbiamo un gruppo affiatato e un clima positivo. Crediamo che si possa fare ancora meglio. Altre squadre come Inter o Napoli hanno forse più esperienza di noi, ma noi siamo convinti di poter fare bene e migliorare ancora".

Si chiude con il pensiero di Petkovic in merito ai fischi nei confronti di Ibarbo: "Non ho sentito onestamente, ma sono cose che non devono succedere non solo in campo, ma in una società civile. Questi episodi sono sempre da condannare".

Sullo stesso argomento