thumbnail Ciao,

L'attaccante rossoblù è stato beccato dai tifosi di casa ogni qual volta ha avuto la palla tra i piedi. Tramite Twitter il compagno Pinilla ha attaccato i supporters laziali.

Il caso Boateng non ha insegnato niente. E difficilmente insegnerà se a breve non verranno presi provvedimenti. Nuovo caso di razzismo nel calcio italiano, con il calciatore colombiano del Cagliari Victor Ibarbo beccato dai tifosi della Lazio.

Nella gara in corso all'Olimpico, infatti, il giovane attaccante è stato obiettivo dei supporters biancocelesti ogni qual volta ha avuto la palla tra i piedi. Il direttore generale rossoblù Marroccu si è così lamentato contro la terna, che ha minacciato, come riporta 'Sky Sport', di sospendere la partita in caso di continuazione del tutto.

Il compagno di squadra Mauricio Pinilla (out per una forte tosse) ha espresso il suo dissenso tramite Twitter: "Cori razzisti contro Ibarbo al olimpico... Non imparate niente..." le parole apparse sul profilo dell'attaccante cileno di Pulga-Lopez (il primo espulso per proteste all'Olimpico).

La maggior parte dello stadio romano si è comunque dissociato dal gruppo di 'tifosi' biancocelesti. Gli autori dei fischi hanno così indirizzato il proprio 'odio sportivo' nei confronti dei giocatori più forti della formazione sarda, da Nainggolan a Sau.

Sullo stesso argomento