thumbnail Ciao,

Il tecnico della formazione emiliana non si fida di un Palermo in grave difficoltà e invita i suoi giocatori a non prendere sottogamba l'impegno.

Domenica il Parma affronterà il Palermo al Tardini. Una partita che vista la classifica non dovrebbe rappresentare un ostacolo troppo arduo da superare per gli emiliani, ma il tecnico gialloblù Roberto Donadoni si aspetta invece un Palermo agguerrito, cui non mancherà la voglia di risalire a tutti i costi da una posizione di classifica inaspettata-

"Non è passato molto tempo dall'ultima volta che siamo scesi in campo - ha detto Donadoni in conferenza stampa - Questa sosta, comunque, ci voleva. Le prossime quattro-cinque partite saranno fondamentali per capire quale sarà il nostro cammino e, pertanto, dobbiamo ripartire subito bene".

"A cominciare dalla partita di domani contro il Palermo - ha detto ancora Donadoni - I rosanero sono una buona squadra, nonostante la classifica, pertanto dovremo essere  molto bravi. Avremo di fronte una squadra che rischierà poco ma che sarà pronta a sfruttare al meglio le eventuali occasioni che avrà. Un atteggiamento soft in questa gara  ci costerebbe caro, perchè è un avversario a cui si farebbe fatica a fare goal".

"La partita che abbiamo giocato a Palermo questa estate ci deve servire da monito - ha proseguito il tecnico degli emiliani - Abbiamo affrontato il match in modo sbagliato lasciando loro la possibilità di sfruttare nel modo migliore le loro qualità. Sono un gruppo che se ha la possibilità di ripartire in velocità è molto pericoloso, perchè ha giocatori di buona gamba e molto tecnici".




Sullo stesso argomento