thumbnail Ciao,

L'allenatore di Ascoli, subentrato a Serse Cosmi, chiede alla squadra una partita di grande spessore soprattutto a livello mentale: "Serviranno personalità e attenzione".

Il nuovo anno comincia con un impegno sulla carta proibitivo per il Siena di Beppe Iachini, che sarà impegnato domani pomeriggio a San Siro contro il Milan nell'ultimo turno del girone di andata della Serie A. Il tecnico ascolano ha parlato della partita contro i rossoneri nella conferenza stampa della vigilia, spiegando di aver bisogno di un po' di tempo per conoscere al meglio la squadra a sua disposizione.

"Il Milan è un avversario difficilissimo, - ha affermato - ma dovremo comunque fare la nostra partita senza restare troppo passivi, perché è l'unico modo per fare risultato".

"In queste due settimane abbiamo lavorato molto. - ha proseguito - perché c'era bisogno di svolgere test individuali e collettivi, di approfondire la conoscenza reciproca e di svolgere sedute tattiche intense".

La ricetta per uscire con un risultato positivo dal confronto con i rossoneri è così presto fatta: "Serviranno personalità e attenzione", ha sottolineato Iachini.

Sullo stesso argomento