thumbnail Ciao,

A 'El Grafico', il centrocampista nerazzurro ha parlato anche di Messi: "Io sono l'argentino che ha vinto più titoli, ma lui mi supererà perché è il migliore".

Pilastro dell'Inter che con José Mourinho conquistò nel 2009/2010 uno storico Triplete, Esteban Cambiasso non dimentica i trascorsi con il tecnico portoghese. E in un'intervista alla rivista argentina 'El Grafico' risalta i meriti del vate di Setubal.

"È sempre meglio averlo come alleato che come avversario - dice il 'Cuchu' - perché chi lo affronta soffre tutte le volte". Ancora a proposito di Mourinho, il centrocampista argentino ne svela le qualità maggiori, a partire da un intenso lavoro sul campo.

"Con lui non esiste lavoro che non preveda la palla - afferma - Se si viene da stagioni in cui corri e basta per chilometri, e di colpo ti ritrovi un allenatore che fa tutto sul campo, la differenza è chiara. Mi è piaciuto il suo modo di porsi, per un giocatore è estremamente motivante".

Cambiasso ha anche espresso un'opinione sul connazionale Messi: "Sono l'argentino con più titoli vinti (23, ndr)? Ma Leo mi supererà, perché è il migliore di tutti. Sta oltrepassando tutte le barriere immaginabili. È difficile però fare un paragone con Maradona, perché Diego si è già ritirato".

Sullo stesso argomento