thumbnail Ciao,

Prima il Palermo, poi Parolo penserà alla capolista: "Ora il Palermo per chiudere in bellezza l'andata, in seguito concentrati sulla Juventus"

L'ex centrocampista del Cesena ha parlato in conferenza stampa del suo momento gialloblù, così come quello dell'intera squadra: "Chiunque gioca sa cosa fare".

Con Roberto Donadoni il Parma non smette di stupire. Nel 2011/2012 la grandiosa cavalcata finale fino ad arriavre a un passo dalla qualificazione in Europa League, nella stagione attuale una posizione più che dignitosa nel girone di andata.

Tra i protagonisti della formazione gialloblù c'è Marco Parolo, trasferitosi di città, ma non di regione (anche se qualcuno direbbe che è passato dalla Romagna all'Emilia). Ben diciasette presenze collezionate e già due goal alla causa parmense.

"Voglio iniziare l'anno nuovo come ho finito quello vecchio e cercare di fare ancora meglio" afferma il centrocampista (nel giro della Nazionale di Prandelli) in conferenza stampa. "La nostra forza è che tutti vogliamo provare a segnare, chiunque gioca sa cosa fare".

Domenica l'ultima gara del girone di andata, poi si sfiderà la capolista: "Nel 2013 voglio essere più concreto in zona goal. Prima di pensare e di concentrarci alla Juventus vogliamo chiudere in bellezza l'andata domenica con il Palermo e ripetere la gara fatta con il Cagliari".

Sullo stesso argomento