thumbnail Ciao,

Il presidente del Cagliari si sente però anche vittima: "Mi sento mortificato per le umiliazioni che avete (ma potrei dire abbiamo) subito".

Quello che si avvia a grandissimi passi verso la conclusione, è stato un 2012 estremamente complicato per i tifosi del Cagliari. Tanti infatti sono stati i disagi che hanno dovuto affrontare per seguire anche le gare casalinghe della propria squadra del cuore.

Massimo Cellino, attraverso una lettera apparsa sul sito ufficiale del club sardo, si è voluto scusare con tutti: "Cari abbonati, si chiude un 2012 per il Cagliari particolarmente difficile, specie negli ultimi mesi. Voi, come tanti altri tifosi, avete subito i danni maggiori, costretti come siete stati a rinunciare a partite importanti, senza aver avuto la possibilità di sostenere la vostra squadra".

Il presidente del Cagliari si sente però anche vittima di questa situazione: "Mi sento mortificato per le umiliazioni che avete (ma potrei dire abbiamo) subito. Anche se le responsabilità non possono essere attribuite al Cagliari (che ha adempiuto a tutti gli impegni presi con le istituzioni) sento il dovere di chiedervi scusa per i disagi, in particolar modo per non aver avuto la possibilità di assistere alla partita con la Juventus, uno degli appuntamenti più importanti dell’anno. Sto cercando il modo di risarcirvi e vi prometto che a fine stagione troverò la maniera per ripagarvi dei sacrifici ingiusti che avete dovuto fare. Voi siete la forza del Cagliari, perché nei momenti neri una squadra di calcio non può che appigliarsi ai propri tifosi, alla loro passione e al loro amore".

Infine una promessa: "Sono certo che vorrete rinnovare la vostra comprensione nei nostri confronti, comprensione che sarà ripagata. Non vi ho dimenticato. Gli abbonati sono il motore del Cagliari Calcio; vi risarcirò ampiamente per quanto avete dovuto subire, non per nostra volontà, e presto vi sentirete ancor più partecipi della vita della nostra squadra. Ora e sempre, forza Cagliari".

Sullo stesso argomento