thumbnail Ciao,

Giovanni Stroppa ha rinunciato all'incarico di allenatore. Al suo posto, da qualche settimana, c'è Cristiano Bergodi. "Sono un allenatore che vive le proprie emozioni".

Confermato, protetto, elogiato. Alla fine, nonostante una buona classifica durante i primi mesi di Serie A, Giovanni Stroppa ha rinunciato all'incarico di allenatore del Pescara. Al suo posto, da qualche settimana, c'è Cristiano Bergodi. Stesso percorso, ovvi alti e bassi che caratterizzano una piccola.

"Credo nella salvezza e nelle potenzialità di questa squadra, del resto abbiamo fatto bene anche in partite contro avversari sulla carta difficili e i ragazzi hanno dato segnali positivi" le parole del tecnico biancazzurro ai microfoni di 'Sky Sport'.

La vittoria ottenuta grazie a Togni contro il Catania ha visto una scatenata corsa verso la curva: "Sono un allenatore che vive la partita con i ragazzi ed è normale eprimere le proprie emozioni. Importantissima vittoria per come è arrivata, per i tre punti".

Si parla proprio dell'autore del goal: "Romolo è un ragazzo serio, quando sono arrivato era ai margini, è cresciuto sempre di più e la rete è stata un premio per lui che ha lavorato tanto. Siamo contenti, tutti quanti nel loro piccolo devono dare qualcosa a questa causa per conquistare la salvezza".

Sullo stesso argomento