thumbnail Ciao,

Il presidente bianconero si sofferma sulla straordinaria annata vissuta e confessa: "Vedere quattrocentomila tifosi festeggiare lo Scudetto in piazza è stato magnifico".

Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, intervistato dal sito ufficiale del club bianconero, ha brevemente analizzato lo straordinario 2012 della Vecchia Signora, soffermandosi anche sugli obiettivi in vista del nuovo anno che verrà.

Agnelli per iniziare confessa il suo ricordo più bello: "Credo che vedere le 400.000 persone in piazza il giorno dello Scudetto sia stato qualcosa di straordinario. Abitando io in collina sentivo il rumore della gente dopo che la squadra aveva vinto a Trieste. Guardare da lontano e sentire, percepire quello che stava succedendo è stato qualcosa di magnifico".

Quindi sul regalo perfetto per il tifoso bianconero il numero uno della Juventus glissa: "Ci sono tante cose, però lo juventino sa perfettamente che quello che è stato il passato non conta più nulla. Il tifoso della Juventus vuole il prossimo regalo, e quindi noi sappiamo che dovremo lavorare con professionalità, con attenzione e con tenacia perchè la vittoria più bella è sempre la prossima".

Infine Agnelli lancia la sua promessa in vista dell'anno nuovo: "Alla Juventus sicuramente non mancherà tanta determinazione, sappiamo tutti bene che il 2013 sarà ancor più duro dell'anno appena trascorso e non ci faremo trovare impreparati ".

Sullo stesso argomento