thumbnail Ciao,

Il centrocampista rossonero anticipa anche la sfida con il Barcellona: "Stanno alle squadre di club come la Spagna alle nazionali. Partiamo sfavoriti, ma è uno stimolo".

Per Riccardo Montolivo è stato un 2012 importante, con il trasferimento dalla Fiorentina al Milan e un nuovo, importante capitolo della sua carriera. Il centorcampista dei rossoneri ha fatto il classico bilancio a pochi giorni dal gong di quest'anno, tra passato e futuro.

Il ricordo meno bello risale al derby con l'Inter e a quel goal annullato: "Meritavamo di vincere. Sarebbe stato bello fare il primo goal rossonero in un derby, era anche di pregevole fattura. Cercherò di farne uno al ritorno"

Un sorriso gielo strappa invece quel gesto di Berlusconi prima di Milan-Juve: "Una sorpresa inaspettata, l'ho vissuta come un premio per quello che sto facendo dentro e fuori dal campo. In spogliatoio mi ha detto: 'Oggi indosserai la fascia'. Sono rimasto di ghiaccio. Ero stupito, felice. Ho cercato di portarla con onore e responsabilità".

Il futuro riserva sfide difficili, a partire dalla Champions: "Il Barcellona sta alle squadre di club come la Spagna alle nazionali, e in più ha Messi. Partiamo sfavoriti, ma questo è uno stimolo: dobbiamo affrontarli consapevoli che possiamo passare il turno. Ma nei prossimi mesi bisognerà crescere ancora e diventare più squadra".

Si preannuncia dura la risalita in campionato, ma Monto non demorde: "la classifica non è lunga, possiamo avvicinarci alle prime tre posizioni". L'auspicio per il nuovo anno è stato fatto.

Sullo stesso argomento