thumbnail Ciao,

Il presidente del Napoli ha rilasciato importanti dichiarazioni per il futuro del proprio club, promettendo ai tifosi importanti investimenti nel mercato invernale e non solo.

Il campionato è già in pausa ma il Napoli si prepara ad essere protagonista sul mercato invernale. E' quanto dichiarato dal patron Aurelio De Laurentiis, che promette grandi investimenti per costruire un grande Napoli, che possa arrivare a dominare sia in Italia che in Europa.

Il numero uno del club partenopeo è stato intervistato ai microfoni di 'Radio Marte Sport Live', rivelando grandi progetti: "Non si può avere tutto e subito, il Napoli è attualmente secondo perchè valgono i punti conquistati sul campo. Obiettivo? Non è solo quello di vincere la massima competizione italiana perchè questo avverrà nel tempo, ma puntiamo ad essere la più forte in Europa. Non c'è ragione che noi dobbiamo rimanere ai margini del vertice europeo e mondiale perchè Napoli non è inferiore per cultura rispetto a Liverpool e Manchester".

Per fare un grande Napoli servono grandi acquisti, De Laurentiis non si tira indietro: "D'ora in poi faremo grandi investimenti sia a gennaio che a giugno perchè vogliamo costruire una squadra all'altezza per assolvere i compiti che ho detto. In 8 anni siamo passati dalla C a questa realtà: ringrazio Mazzarri e tutti quelli che hanno partecipato, ma devo ringraziare i tifosi che sono il nostro animus. Ricordo a questi che ci vuole solo un pizzico di pazienza".

Poi la grande rivelazione, con un'offerta da capogiro rifiutata in estate per il 'Matador': "Il 20 di agosto ho ricevuto una proposta per Cavani da 55mln, ma io l'ho blindato ed è come se avessi speso questi soldi. State tranquilli che farò il bene del Napoli e non sono qui per fare favori o vendere i migliori altrimenti non sarei ancora il presidente e me ne sarei andato".

Poi un elogio allo stesso Cavani: "E' il nostro guerriero, è la riscossa della nostra napoletaneità. Grazie a lui ci stiamo prendendo delle soddisfazioni, credo che sia il paladino della nostra città. Noi a gennaio interverremo in maniera decisa a gennaio di comune accordo con Mazzarri ed anche a giugno per fare un grande Napoli".

Infine una battuta sulla giustizia sportiva, che ha recentemente colpito il club azzurro: "E' molto iniqua come ha detto Conte. Stamattina ho rivisto le carte per il ricorso e le ho firmate, siamo pronti dunque per il ricorso che verrà fatto dall'avvocato Grassani".

Sullo stesso argomento