thumbnail Ciao,

Scartato dal Milan, Pirlo si è preso la rivincita alla Juventus, con cui nel 2012 ha vinto uno scudetto da record...

E' stato un 2012 da favola per Andrea Pirlo, che dopo essere stato ritenuto un elemento ormai da 'rottamare' al Milan, nel passaggio alla Juventus ha ritrovato gli stimoli, e l'ambiente, giusti per tornare ad essere un pilastro insostituibile della squadra. E al termine della scorsa stagione ha potuto prendersi l'ambita rivincita, conquistando uno scudetto da record. E anche questa stagione è partita, e prosegue, sulla stessa scia positiva.

"Ho coronato un sogno - ha detto Pirlo intervistato da 'La Stampa' - Le mie punizioni? Da ragazzo ho giocato due anni nel Brescia con Baggio, persona magnifica, grandissimo calciatore. L'ho osservato da vicino. Ma a modello avevo anche altri grandi numeri 10, come Zico o Maradona. La 'maledetta'? Per quella ho osservato molto il brasiliano Juninho".

Una vita passata sui campi di calcio quella di Pirlo, e ai massimi livelli per tanti anni. Ma non è tutto rose e fiori... "La maggior parte della mia esistenza l'ho passata negli alberghi e sui campi - ha detto il centrocampista bianconero.

"Quand'ero ragazzo i miei amici uscivano la sera mentre io dovevo andare a letto presto. Ma finché mi diverto non c'è problema
". E se si diverte lui, sicuremente continueranno a divertirsi anche i tifosi della Juventus.

Sullo stesso argomento