thumbnail Ciao,

Il tecnico dell'Internacional rivela che le due italiane lo hanno contattato dopo l'addio alla Seleção: "Ma i nerazzurri non volevano trattare con Caliendo, così ho rifiutato".

In Italia ha militato da giocatore, quando vestì le maglie di Pisa, Pescara e Fiorentina, e per poco non è tornato da allenatore. Carlos Dunga, da pochi giorni neo allenatore dell'Internacional, avrebbe potuto tornare nel nostro paese dopo la fine del suo mandato alla guida del Brasile.

Lo ha rivelato lo stesso tecnico a 'Zero Hora', quotidiano del Rio Grande do Sul. "Sono stato vicino ad allenare la Lazio e l'Inter" ha detto Dunga, specificando che con i nerazzurri - si parla dell'estate 2011, poi arrivò Gasperini - non se ne fece nulla unicamente per una questione di principio.

"I nerazzurri si rifiutarono di trattare con Caliendo, il mio procuratore, che è sempre stato al mio fianco - ha detto - Io ero all'inizio della mia carriera da allenatore e proprio per questo non me la sentii di passargli sopra, non sarebbe stato giusto sul piano umano e professionale".

Dunga ha confermato di aver ricevuto una proposta anche dalla Lazio, e di essere stato cercato pure dalla nazionale dell'Arabia Saudita. Invece è rimasto fermo due anni, tornando ad allenare in Brasile, all'Internacional, dove ha concluso la carriera di giocatore.

Sullo stesso argomento