thumbnail Ciao,

Milan travolto dalla Roma, Allegri sorprende tutti: "Abbiamo fatto una buona partita, il -9 dal secondo posto è un distacco colmabile"

Il tecnico dei rossoneri non fa drammi nonostante il poker incassato all'Olimpico: "Qualcosa l'abbiamo sbagliata, ma ci vuole più equilibrio. Mercato? Deciderà la società...".

Nonostante il pesante ko maturato contro la Roma, Massimiliano Allegri va controcorrente e non getta la croce addosso al suo Milan. Il tecnico non fa drammi dopo il poker dell'Olimpico e si mostraa fiducioso in vista del proseguio della stagione.

"Magari ho visto male io, ma a me è parsa una buona partita - ha detto a 'Sky' nel post-partita - Potevamo andare in vantaggio e abbiamo subito, potevamo pareggiare e abbiamo subito. C'è stato un po' di ping-pong che non dovevamo fare, siamo poco coordinati nella fase difensiva e frettolosi in avanti. Nel secondo tempo abbiamo cominciato a giocare e abbiamo preso il terzo, abbiamo continuato e preso il quarto. Tutto è diventato più difficile, Goicoechea ha cominciato a parare. Hanno meritato, se alla Roma concedi gli spazi diventa tutto più difficile".

Allegri prova a cercare i motivi della debacle: "Venivamo da molte vittorie, c'era la rincorsa. La troppa fretta poteva essere causa di sconfitta. Abbiamo recuperato molti punti nelle ultime gare, viaggiamo a due punti a partita. Siamo a -9 dal secondo posto ed è un buon traguardo, cercheremo di fare un bel girone di ritorno per riprendere le prime".

La sconfitta con i giallorossi, secondo il tecnico non pregiudica il futuro: "Qui si passa dalle stelle alle stalle, sento cose senza senso. Ci vuole più equilibrio. Davanti ci sono tante squadre, abbiamo cambiato moltissimo e quelle davanti a noi hanno speso un bel po' di milioncini. Dobbiamo cercare di migliorare. Mercato? Deciderà la società. Balotelli? Se dovesse arrivare un attaccante, potrebbe essere qualcuno che ha già giocato la Champions...".


Sullo stesso argomento