thumbnail Ciao,

Il centrocampista belga si erge a paladino dell'antijuventinità, e a chi gli dice che verrebbe di corsa in bianconero lui replica: "Infatti avevo detto di no a gennaio :)".

Da obiettivo di mercato della Juventus a paladino dell'antijuventinità all'indomani del match del Tardini, che si porta dietro un mare di polemiche. Il centrocampista del Cagliari Radja Nainggolan, nonostante il silenzio stampa ufficiale della società di Viale La Playa, esprime attraverso il Social Network Twitter per dire la sua sul match di ieri sera e rispondere ai tifosi bianconeri che lo irridono.

"E' andata bene che hanno giocato in casa!!! Xke se eravama da noi sarebbe stato un altra realta ... Va be!!!", ha scritto il belga nel suo account. E poi ha aggiunto: "I juventini che mi insultano dopo una partita che hanno vinto. Che ridere!!:) ma nn sentivano piangere i proprio tifosi contro l'arbitro".

E poi aggiunge, parlando con un tifoso rossoblù: "Hanno vinto la partita e parlano cosi... Ma come si piangeva quando stavate sotto. Va bene uguale".

Una tifosa bianconera lo attacca, lui allora replica: "Brava tu nn sai nemmeno che la palla e tonda :) ma va bene. Vincete e offendete. Perdete e peggio ancora...".

Il centrocampista belga ha parlato anche di mercato, tornando sull'offerta fatta dalla Juventus lo scorso anno. "Comunque se la Juve ti avesse cercato saresti venuto al volo quindi non parlarei tanto eh (:", lo provoca un tifoso bianconero. Ma lui non si scompone e risponde: "Infatti avevo detto di no a gennaio :)".

Molto più compassato invece il commento di Davide Astori, la cui espulsione nel secondo tempo ha spianato le porte alla rimonta bianconera. "Il silenzio (stampa) vale più di mille parole....Buona notte", ha scritto ieri notte su Twitter.

La percezione dell'ambiente rossoblù è comunque quella che l'arbitraggio nel secondo tempo abbia inciso sul ko contro la capolista, lasciando la squadra di Pulga, anche lui espulso, al quart'ultimo posto in classifica con 16 punti.

Sullo stesso argomento