thumbnail Ciao,

Il tecnico rosanero ha schivato le domande di mercato: "Immobile? Adesso dobbiamo pensare alla Fiorentina, poi quando ci sarà il mercato potremo parlare di arrivi e partenze".

Il Palermo di Gasperini ospita la Fiorentina nell'ultimo appuntamento stagionale prima delle festività natalizie. In conferenza stampa il tecnico rosanero ammette che sarà una gara durissima: "La Juventus è il top, però la Fiorentina è una delle migliori squadre del campionato, come Milan, Lazio, Napoli e altre squadre di valore.

E' una squadra che ha un modo di giocare particolare, si dispone in modo simile alla Juventus, ma ha uno stile diverso. La Juve è superiore a tutte le squadre di questo campionato, ma ciò non toglie che la gara vada affrontata come si affrontano le grandi squadre".


Tante le qualità della squadra di Montella: "Sfruttare le palle inattive è una loro qualità, sfruttano bene questo aspetto, lavorando durante la settimana anche per una predisposizione dei loro giocatori. Dovremo stare attenti a non prendere goal in quel modo.

Domani dobbiamo cercare di vincere, cercando di interpretare bene la gara, il rischio contro queste squadre è di concedere troppi spazi, perché se hanno delle occasioni sono più bravi di altri a concretizzare. Se sono in alto hanno qualità in più, però abbiamo già giocato contro squadre importanti e ce la siamo sempre giocata bene. La Fiorentina quest´anno è una squadra di alto livello e va considerata come tale".


Applausi anche per il collega: "Montella mi piace molto, la sua squadra gioca un calcio particolare, quel modulo lo usano molte squadre ma la Fiorentina è particolare e diversa nell´interpretazione, nel modo di muoversi e di smarcarsi, è comunque una novità".

Gasperini non può dirsi invece totalmente soddisfatto di quanto fatto dal suo Palermo finora: "La classifica non è buona, ma sappiamo di essere una buona squadra, altrimenti sembra tutto negativo, più di quanto non lo sia. Abbiamo fatto le nostre partite, raccolto meno di quel che potevamo meritare, a volte per sfortuna. Se avessimo raccolto il giusto avremmo un´altra classifica, ma se non l´abbiamo il problema evidentemente è nostro".

Sul mercato il tecnico rosanero non vuole sbilanciarsi: "Immobile? Adesso dobbiamo pensare alla Fiorentina, poi quando ci sarà il mercato potremo parlare di arrivi e partenze".

Sullo stesso argomento