thumbnail Ciao,

Ultima gara dell'anno solare per la formazione bianconera. In dubbio Benatia, Gabriel Silva e Fabbrini potrebbero trovare spazio. "Possiamo esprimerci bene, ne sono convinto".

Doppia eliminazione in Europa League, una mancata qualificazione Champions, il terzo posto, la ripresa nel nuovo campionato. L'Udinese ha gioito, si è disperata. E' stata una delle protagoniste del 2012. Anno che si chiuderà con la trasferta di Bergamo.

"Abbiamo speso tante energie da agosto a oggi ma ormai siamo abituati a giocare ogni tre giorni. E' necessario adattarsi a questi ritmi anche se non è semplice" esordisce mister Francesco Guidolin in conferenza stampa, come riportato dal sito ufficiale bianconero.

Atalanta squadra ostica, sopratutto in casa propria: "Sono convinto che abbiamo la possibilità di esprimerci bene perché posso disporre di diversi ragazzi freschi fisicamente: quelli che non scesi in campo in Coppa Italia o che hanno giocato solo uno spezzone di partita. Non dobbiamo cercare alibi nella condizione fisica, affrontiamo una delle più belle realtà del nostro campionato".

Benatia in dubbio, mentre Gabriel Silva e Fabbrini potrebbero trovar spazio. Parte, poi, l'elogio agli avversari di domani: "La Dea è una squadra ben costruita. A questo club intelligente non mancano qualità e virtù.

Gli orobici sono ben guidati da un allenatore giovane che sta facendo strada. Come l'anno scorso sono partiti in salita e hanno cominciato presto a menare forte. Coesione, collaborazione e qualità dei giocatori: questi sono gli ingredienti che fanno dell'Atalanta un avversario ostico e temibile".

Sullo stesso argomento