thumbnail Ciao,

Il difensore, travolto dall'affetto di compagni e allenatore insieme al casertano, si è sciolto in un pianto durante l'allenamento seguito alla notizia della squalifica.

Tanta rabbia sfogata in un pianto liberatorio. Paolo Cannavaro non ha retto alle manifestazioni d'affetto di compagni e allenatore ed è scoppiato in lacrime. Nell'allenamento seguito alla notizia della squalifica di 6 mesi per omessa denuncia, il capitano del Napoli ha ricevuto l'abbraccio dello spogliatoio.

Il difensore azzurro, come rivela 'Il Mattino', non ha retto all'emozione e dopo essersi sentito intonare il coro "Capitano" (così come Gianluca Grava, anch'egli avvolto dal sostegno della squadra) viene abbracciato da Mazzarri dando il là al toccante momento.

Tra i messaggi di sostegno rivolti al numero 28 partenopeo e a Grava, c'è stato anche quello di Roberto Carlos Sosa. 'El Pampa', trascinatore degli azzurri negli anni della scalata dalla C alla A ed ex compagno di entrambi, su Twitter ha scritto: "Retroceder nunca, rendirse jamas, non mollare mai Paolo, sei e sarai sempre il mio capitano... Vamos Gianluca".

Sullo stesso argomento