thumbnail Ciao,

Il dg dell'Atalanta Pierpaolo Marino parla del caso Schelotto: "Non si è presentato in tempo all'allenamento di lunedì. Ma è un buono, non credo che abbia picchiato nessuno".

"Chi è senza peccato scagli la prima pietra, siamo stati tutti giovani, fidanzati e bollenti. Voglio bene a Schelotto, è un ragazzo fragile perché è un buono: non credo che abbia picchiato nessuno. Di giocatori che vanno in discoteca ce ne sono tanti''.

Sono queste le prime parole del dg dell'Atalanta Pierpaolo Marino sul caso Schelotto. Il centrocampista nerazzurro si è reso protagonista domenica notte di una rissa con l'ex fidanzata fuori da una discoteca milanese. Per lui sono in arrivo provvedimenti disciplinari: "Applicheremo il nostro regolamento, perchè un giocatore non può stare fuori di casa a quell'ora il giorno prima dell'allenamento" spiega il direttore generale.

E riguardo alla ricostruzione dei fatti Marino afferma: "Anche noi abbiamo appreso dall'Ansa quello che è successo e i fatti andranno approfonditi, ma al momento non posso che accogliere la versione di Schelotto. Ezequiel continua a parlare di un forte litigio tra lui e la sua ragazza, ma niente di più".

"Noi abbiamo solo potuto contestargli di non essere rientrato in tempo in vista dell'allenamento di lunedì -conclude Marino-. Quando lo abbiamo visto era molto prostrato e l'abbiamo rimandato a casa, anche per parlare con la sua famiglia".

Sullo stesso argomento