thumbnail Ciao,

Il tecnico dei ducali spera che non ci siano passi indietro rispetto al successo ottenuto contro il Cagliari.

Il 2012 del Parma si chiuderà con il derby emiliano contro il Bologna di Pioli. Roberto Donadoni è pronto all'ultima fatica dell'anno, ma guarda indietro ed esamina le ultime uscite della sua squadra.

"Venivamo da due sconfitte consecutive, contro Lazio ed Atalanta, causate da situazioni di gioco gestite piuttosto male. Le avversarie non ci erano state superiori nel complesso. Domenica siamo riusciti ad organizzarci meglio, anche dopo il goal di svantaggio. Prima di esso, avevamo messo in difficoltà il Cagliari, creando diverse occasioni. Sono contento della reazione decisa che abbiamo avuto e il risultato finale è assolutamente in linea con quello che si è visto in campo".

Come detto, sabato il Parma di Donadoni affronterà il Bologna del suo predecessore Stefano Pioli: "Lo conosco bene,  è una persona eccezionale. Come allenatore non sta a me dare dei giudizi sul suo operato, ma i risultati parlano per lui. Stefano è un esempio per il mondo del calcio".

Il mister gialloblù si aspetta una partita difficile, contro una squadra ostica: "Il Bologna ha dimostrato a Napoli di avere carattere, voglia e molta forza nelle gambe. Sarà un match complicato, loro vorranno prendere i 3 punti per risalire la classifica. Ma è anche il nostro obiettivo, per questo dobbiamo assolutamente evitare di dare per scontato un risultato positivo. Dobbiamo pensare che quello che abbiamo ottenuto contro il Cagliari non è sufficiente, se vogliamo avere una mentalità da grande club. Non ho voglia di fare ulteriori passi indietro, spero piuttosto che i miei ragazzi continuino a migliorare".


Sullo stesso argomento