thumbnail Ciao,

Se contro il Cagliari arriveranno i tre punti diventeranno 94 nel 2012, validi per superare la Juve di Capello. Intanto i complimenti giungono anche da Giancarlo Abete.

Non smette di stupire la Juventus targata Antonio Conte: dopo lo Scudetto nella passata stagione, l'attuale primato in campionato, il passaggio del turno di Champions, l'11 del leccese potrebbe addirittura entrare nella storia. Come riporta l'edizione odierna di 'Tuttosport', la Juve sarebbe vicinissima a battere sé stessa nella speciale classifica relativa ai punti conquistati per anno solare.

Il record appartiene alla Juve di Capello, squadra piena di fuoriclasse, che nel 2005 mise insieme la bellezza di 93 punti. Non è la presenza di campioni solisti ma la forza del gruppo l'arma in più della squadra di Conte, la quale, a quota 91 punti nel 2012, vincendo contro il Cagliari potrebbe agguantare il primato ed entrare di diritto nella storia.

Un anno in cui tanti juventini si sono distinti per il loro rendimento: una difesa solidissima, centrocampo tutto muscoli e geometrie, un attacco in cui non si è distinto un vero e proprio bomber ma che comunque ha regalato alla squadra i goal necessari per primeggiare. In testa da aprile della passata stagione, sembra che la Juve non voglia davvero fermarsi più.

A congratularsi pubblicamente con la Vecchia Signora ci ha pensato anche il Presidente della Federcalcio Giancarlo Abete il quale ha dichiarato: "La Juventus sta dimostrando di avere forza e continuità. Sette punti di vantaggio sono tanti ma siamo ancora a meta' strada di questo campionato e non è ancora finita la corsa al titolo.

Bisogna sicuramente sottolineare quanto fatto dai bianconeri con 41 punti raccolti in 17 partite. Tra l'altro la Juventussi è qualificata alla fase successiva della Champions League vincendo il proprio girone e l'ha fatto senza poter contare per alcuni mesi sul proprio allenatore, una difficoltà importante a certi livelli. Malgrado i bianconeri stiano tenendo un ritmo significativo, pero', il campionato e' ancora lungo".

Sullo stesso argomento