thumbnail Ciao,

Come da vigilia, Sergio Artico e la disciplinare hanno fermato i due difensori per omessa denuncia riguardante Sampdoria-Napoli. Azzurri penalizzati di due punti.

Mancava solo l'atto finale, ma il tutto era pronto dalla giornata di ieri. La disciplinare, per mano del presidente Sergio Artico, e la FiGC hanno ufficializzato il -2 in classifica del Napoli e la squalifica di sei mesi per Paolo Cannavaro e Gianluca Grava.

I due difensori pagano l'omessa denuncia riguardante il tentativo di combine dell'ex compagno Matteo Gianello in Sampdoria-Napoli. Per il portiere la squalifica, invece, è di tre anni e tre mesi come pronosticato negli ultimi giorni.

Azzurri che si ritrovano così a quota 31 in classifica al sesto posto: ora come ora sarebbero due punti dalla zona Champions, mentre dietro ci sono la Roma a 29 e il Milan a 27, quest'ultimo reduce da quattro vittorie consecutive. Entrambe ora spingeranno senza sosta per il sorpasso.

Capitolo Crotone-Portogruaro. Confermate anche in questo caso le voci: rossoblù (intesi come società) che non verranno penalizzati, mentre i secondi dovranno fare i conti con due punti in meno. Un mese di stop per Dei e Agostinelli.

Questo il comunicato della FIGC:

"Due punti di penalizzazione al Napoli e 70mila euro di ammenda, 3 anni e 3 mesi di squalifica per Matteo Gianello e 6 mesi per Paolo Cannavaro e Gianluca Grava. Due  punti di penalizzazione (e 10mila euro di ammenda) per il Portogruaro, prosciolto il Crotone, un’ammenda di 5mila euro per la Spal. Un anno e 7 mesi di squalifica per Marco Zamboni e 3 anni e 9 mesi per Silvio Giusti.

Un mese di squalifica infine ad Andrea Agostinelli e David Dei. Queste le decisioni della Commissione Disciplinare Nazionale presieduta da Sergio Artico sui deferimenti riguardanti l’inchiesta della Procura della Repubblica di Napoli sul Calcioscommesse.  Due le gare oggetto di valutazione da parte dei giudici di primo grado: Sampdoria-Napoli del 16 maggio 2010 e Portogruaro-Crotone del 29 maggio 2011.


Nel corso dell’udienza del processo che si è tenuta lunedì 10 dicembre a Roma, la Commissione aveva accettato sei istanze di patteggiamento avallate dal Procuratore Federale: 20 mesi e 20 giorni per Claudio Furlan, 9 mesi per Federico Cossato (già fermato per 3 anni e 6 mesi dalla Corte di Giustizia Federale), 4 mesi a Dario Passoni (da aggiungere ai 20 mesi e 15 giorni frutto di precedenti patteggiamenti), 2 mesi per Gianfranco Parlato (già squalificato per 3 anni), 5 mila euro d'ammenda per l'Albinoleffe e 100 euro per l'Avesa".

Sullo stesso argomento