thumbnail Ciao,

Il terzino svizzero in forza alla Juventus non si pone limiti: "Siamo un gruppo che ha vinto poco e abbiamo ancora tanta fame. Se giochiano come sappiamo è difficile batterci".

Per Stephan Lichtstenier i regali di Natale sono arrivati anticipo. Ieri il titolo d'inverno conquistato dopo il sonoro 3-0 in casa contro l'Atalanta, oggi due esemplari di tartufo bianco d'Alba a margine del premio speciale promosso dall'Istituto Relazioni Internazionali e Go Wine.

Uno svizzero sempre più piemontese, insomma, il 28enne terzino bianconero, che commenta così, ai micorfoni di 'Sky Sport24', la situazione della sua Juventus: "Siamo molto contenti di essere campioni d'Inverno perchè era uno dei nostri obiettivi essere in testa alla classifica a questo punto della stagione. ma stiamo coi piedi per terra. Non abbiamo ancora vinto nulla".

Con l'Inter a -7, Napoli e Lazio a -8 e via via tutte le altre, il termine Anti-Juve sembra una sorta di nemico immaginario: "Ci sono ancora molte squadre forti dietro di noi - ha continuato Lichtsteiner - ma noi pensiamo solo a fare il nostro dovere e se giochiamo come sappiamo è difficile batterci".

Venerdì c'è la trasferta di Cagliari e secondo il terzino svizzero non sarà una partita semplice: "Loro sono una buona squadra con ottimi attaccanti. - ha proseguito Lichtsteiner - Dovremo stare attenti perchè vorranno riscattarsi dopo dei risultati negativi".

Ma alla fine dell'intervista, ecco che viene svelato il vero segreto della Juve di Conte: "Nel nostro gruppo abbiamo tanti giocatori che non hanno ancora vinto molto e hanno fame. Dobbiamo confermarci dopo lo scudetto della scorso anno. - ha concluso Lichtsteiner - Voglio vincere ancora tanto con questa maglia".

Sullo stesso argomento