thumbnail Ciao,

Il presidente americano della Roma è arrivato in Italia questa mattina. In agenda la presentazione del nuovo CEO e la cena di Natale. Intanto è emergenza: si ferma anche Romagnoli

Sarà un sabato sera prenatalizio particolare quello dell'Olimpico. Arriva il Milan e per la Roma c'è subito da riscattare la cocente sconfitta arrivata nella nebbia di Verona contro il Chievo, che ha di fatto bloccato la serie di successi davvero incoraggianti dei giallorossi. Test duro, quello contro il Milan, che avverrà sotto gli occhi del presidente James Pallotta, sbarcato questa mattina nella capitale.

Agenda fitta per l'americano che domani parteciperà prima alla presentazione del nuvo CEO dell'As Roma e in serata farà compagnia a calciatori, dirigenti e staff tecnico nella consueta cena di Natale.

All'arrivo in Italia Pallotta ha rilasciato una stringata dichiarazione: "Sono felice di essere qui - ha detto il numero uno della sociaetà giallorossa - e sabato sarò all'Olimpico con mio figlio per fargli vedere quanto sono fantastici i tifosi della Roma".

Parole al miele quelle di Pallotta, anche se la situazione per sabato non sembra delle migliori per l'organico di Zeman. Se fino a questa mattina (vista la squalifica di Castan e l'infortunio di Marquinhos ancora da valutare) si scommetteva sull'inedita coppia difensiva Burdisso-Romagnoli, nel pomeriggio sono arrivate brutte notizie anche per il giovane difensore ,che ha dovuto lasciare il ritiro dell'Under21 per un affaticamento muscolare alla coscia destra.

E' quindi emergenza pure a Trigoria ma lo staff di Zeman conta di recuperare proprio uno fra Marquinhos e Romagnoli nei prossimi giorni. Uno staff, quello del boemo che si arricchirà di un nuovo tassello.

E' fresca infatti la notizia del ritorno capitolino (c'è da capire ancora sotto quale ruolo) del brasiliano Carlos Zago, difensore centrale che con la maglia della Roma giocò 107 partite tra il 1998 e 2002 vincendo anche lo storico campionato del 2001 con Capello in panchina.

Sullo stesso argomento