thumbnail Ciao,

Daniele Pradè e Sandro Mencucci sono stati deferiti per violazione del Codice di Giustizia Sportiva e del Regolamento Agenti. Per essersi avvalsi dell’attività di Pastorello.

Sono stati deferiti dalla disciplinare Daniele Pradè e Sandro Mencucci, entrambi dirigenti della Fiorentina. Causa di tale provvedimento adottato dal giudice è la collaborazione con il noto procuratore di calciatori, Federico Pastorello.

Per lui l'accusa è quella di aver violato il Codice di Giustizia Sportiva e del Regolamento Agenti. I dirigenti viola solo solo alcuni dei deferiti tra agenti, calciatori e dirigenti di società di calcio che sono stati deferiti per essersi avvalsi dell'attività svolta da Pastorello, come riporta il sito Figc.it.

Sandro Mencucci è stato deferito "per essersi avvalso dell'attività del signor Pastorello nell'ambito dell'operazione Stefano Fiore". Daniele Pradè, all'epoca dirigente della Roma, "per aver collaborato con Pastorello nel trasferimento in giallorosso del calciatore John Arne Riise".

Sullo stesso argomento