thumbnail Ciao,

Dopo la sconfitta con il Bologna, Mazzarri alza la bandiera bianca: “Abbiamo troppi difetti, la Juve è di un altro livello rispetto a tutti”

Gli azzurri devono anche fare i conti con le situazioni di Cannavaro e Grava: "Tutti parlano di sentenza dura, io spero che le cose vadano in modo diverso. Siamo fiduciosi".

E' la più dolorosa delle sconfitte quella nella quale è incappato il Napoli. La compagine partenopea, avanti fino all'86' con il Bologna, in 5' ha prima perso la partita, poi ha dovuto fare i conti con una classifica che adesso vede la Juventus molto più lontana.

Walter Mazzarri, intervistato a fine gara ai microfoni di Sky, è parso estremamente deluso: "Sul 2-1 abbiamo avuto le occasioni per segnare ancora, purtroppo non siamo stati bravi a sfruttarle. Abbiamo sempre il solito problema, non riusciamo a chiudere le gare, non ne siamo in grado. Arriva poi la distrazione che ti castiga e perdi le partite. Dobbiamo fare un salto di qualità da questo punto di vista, c'è tanto ancora da migliorare, i difetti ci sono ancora".

La classifica parla di una Juve in fuga: "Stiamo parlando di una squadra che le sta dominando tutte, nessuno in questo momento è alla loro altezza. Se continuano così possono battere ogni record, io non vedo nessuno a quel livello, noi ce la giocheremo con le altre alla pari".

Il Napoli è parso poco cattivo: "Abbiamo pagato i nostri errori e dopo il 2-2 ci siamo bloccati. Io cerco di far capire ai ragazzi che serve più cattiveria, ci sono momenti in cui si fa fatica. Stiamo facendo pochi punti, mi auguro che sia solo un momento storto e che si possa presto cambiare marcia".

Gli azzurri devono anche fare i conti con le situazioni di Cannavaro e Grava: "Tutti parlano di sentenza dura, io spero che le cose vadano in modo diverso. Siamo fiduciosi, di più non so che dire. Qui si crede a Gianello e non a due giocatori".

Sullo stesso argomento