thumbnail Ciao,

E' al suo secondo goal in campionato Nocerino, che sembra aver ritrovato la vena realizzativa della scorsa stagione. "Dicevano che senza Ibra non avrei più segnato...", ha detto.

Ha scosso tutto il mondo la tragedia accaduta negli Stati Uniti qualche giorno fa, con la strage di bambini compiuta da un ragazzo nella scuola di Newtown. E anche il centrocampista del Milan Antonio Nocerino ne è rimasto toccato, tanto che nel piccolo di una dedica per un goal, nel dopo-partita della vittoria contro il Pescara, ha voluto rivolgere un pensiero ai piccoli che non ci sono più e ai loro familiari.

"Volevo cogliere l'occasione per dedicare la rete alle famiglie americane dei bimbi uccisi nella scuola - ha detto Nocerino con gli occhi lucidi ai microfoni di Sky Sport - Il mio pensiero va unicamente a loro".

E' stato suo il goal che ha dato il via al 4-1 che ha annichilito il Pescara... "Mi dicevano che senza Ibra non segnavo più e io più lo dicono e più mi carico - ha proseguito il centrocampista rossonero - Sapevamo che contro il Pescara, che ultimamente ha giocato ottime partite, non sarebbe stato facile. Abbiamo avuto la fortuna di fare goal subito, però l'inizio del secondo tempo non lo abbiamo interpretato bene. Abbiamo, comunque, avuto la forza di chiudere la partita e ora siamo contenti per la continuità che stiamo avendo".

Sabato prossimo lo scontro diretto con la Roma... "Ora pensiamo solo a quella partita che ci può far passare delle buone feste", ha concluso Nocerino.

Sullo stesso argomento