thumbnail Ciao,

L'allenatore dei sardi rende omaggio ai ducali ma non digerisce qualche episodio arbitrale: "Hanno meritato di vincere, anche se Parolo andava espulso...".

Dopo il filotto positivo, in casa Cagliari tornano ad aleggiare gli spettri della crisi. La pesante sconfitta contro il Parma fa scattare l'allarme in casa rossoblù, ma Ivo Pulga invita l'ambiente alla tranquillità e non fa drammi nonostante il tracollo del 'Tardini'.

"Dobbiamo stare calmi, questa squadra ha tutte le qualità per salvarsi con comodo - ha assicurato il tecnico nel dopopartita - Il Parma ha meritato di vincere, noi abbiamo commesso un paio di errori decisivi, concedendo due ripartenze in occasione del secondo e del terzo goal. Sbavature alle quali dobbiamo porre rimedio, lavorando con ancora più attenzione in allenamento".

La classifica si fa difficile: "Abbiamo ancora due punti di vantaggio, non sono molti, ma sapevamo dall'inizio che non sarebbe stata una passeggiata, e che i momenti difficili sarebbero venuti - evidenzia Pulga - Non facciamoci prendere dal panico, ricordiamoci dove eravamo qualche mese fa: ultimi in classifica. Ritengo che avremmo meritato 4-5 punti in più".

Chiusura dedicata all'arbitraggio di Ostinelli e all'esclusione dai titolari di Nainggolan: "Sul primo goal del Parma mi è sembrato ci fosse una spinta di Belfodil su Ariaudo, ma penso che il vero errore l'arbitro l'abbia commesso in ogni caso sulla mancata espulsione di Parolo: eravamo solo al quarto d'ora, però c'è un regolamento e va rispettato. Radja fuori per scelta tecnica anche in funzione di venerdì (a Is Arenas arriva la Juventus, ndr)".

Sullo stesso argomento