thumbnail Ciao,

L'ex tecnico rossoblù si prende la rivincita nei confronti di chi lo ha forse troppo frettolosamente esonerato. Intanto Floro Flores è vicinissimo al Grifone.

Con un devastante ruolino di marcia di 7 sconfitte in 8 partite, Gigi Del Neri arriva a quella che non soltanto è una partita fondamentale per il suo Genoa, ormai impelagatissimo nella lotta per non retrocedere, ma anche per la sua panchina, sempre più a rischio esonero, nonostante le continue rassicurazioni di Preziosi.

Gara da vita o morte (sportiva) dunque quella contro il Torino per il Grifone, e forse il presidente rossoblù si sarà un po' pentito della scelta fatta due mesi fa di cacciare quel Gigi De Canio che bene aveva fatto da quando era arrivato nella scorsa stagione.

Il tempo spesso è galantuomo, ed ora per il tecnico materano è il momento della rivincita, espressa in punta di fioretto ai microfoni di 'Sky': "Mi auguro che il Genoa faccia bene, per il mio collega e per i calciatori con cui ho lavorato. Forse Preziosi aveva bisogno di capire quanto fosse bravo De Canio. Ormai dovrebbe averlo capito abbastanza e a me basta questo...".

Intanto Preziosi come sua abitudine non resta certo con le mani in mano ed è pronto a lanciarsi sul mercato di riparazione. Già preso Matuzalem dalla Lazio, Floro Flores potrebbe arrivare oggi a sorpresa in tribuna al Ferraris. Entrambi debutterebbero il 6 gennaio con il Bologna a Marassi.

Sullo stesso argomento