thumbnail Ciao,

Stadio cagliaritano nuovamente nei guai, possibile il trasferimento in fretta e furia al Nord. Dove tra l'altro i bianconeri festeggiarono contro i rossoblù lo Scudetto 2012.

Il destino ci va giù pesante. 21 dicembre 2012, presunta fine del mondo. Di scena a Quartu Cagliari-Juventus, ultima sfida dell'anno per le due compagini. Il problema, per i tifosi rossoblù, è il dubbio sullo stadio che la ospiterà.

A meno di una settimana dall'incontro, infatti, Is Arenas è di nuovo nel caos: Cellino contro Comune, idillio già finito. la squadra di Antonio Conte potrebbe così ritrovarsi a Trieste, stadio che la vide festeggiare lo Scudetto 2011/2012 proprio contro i sardi.

Nello stadio cagliaritano mancano una torre faro, una cabina elettrica e un prefiltraggio davanti alla curva sud. Per legge devono essere autorizzate dal Comune quartese, ma dopo lo scandalo giudiziario degli arresti non ha più mosso un dito.

Massimo Cellino ha fatto sapere di essere pronto a effettuare anche le opere non di sua pertinenza a proprie spese, ma nonostante la buona volontà può fare nulla in assenza del placet comunale.

Mani legate: se agisce autonomamente va contro la legge, se non agisce non si giocherà Cagliari-Juventus, almeno non a porte aperte.

Opere fattibili in cinque giorni, ma se nessuno autorizza i lavori non potranno essere consluse. E una tifoseria che attende da tempo questa gara (stadio quasi già sold-out) rimarrebbe allibita, ancora una volta.

Sullo stesso argomento